Claudiogarau.it :: Tutorials & Scripts, PHP, Linux and more.

Home ~ Jsp :: Le Servlet :: Indice Jsp

Le Servlet

Categoria: Jsp Inserito il: 31-08-2005 Stampa (5064 click)

Essendo degli elementi fondamentali e peculiari all'interno della tecnologia che sta alla base dell'architettura per le JSP, le Servlet meritano alcune righe di approfondimento in modo da comprenderne pił a fondo il funzionamento, siamo infatti davanti a dei veri e propri applicativi prodotti dall'esecuzione di un codice di scripting server side.

Come anticipato nel capitolo precedente, con il termine Servlet viene denominata un'applicazione, scritta in linguaggio Java, che opera in esecuzione sulla Java Virtual Machine nella costante attesa di soddisfare le chiamate che vengono raccolte dal Web server e passate al Servlet Engine JSP.

La JVM, conosciuta anche come "macchina virtuale Java", è parte integrante della distribuzione ufficiale messa a disposizione dalla casa madre Sun per il linguaggio Java, cioè il J2SE SDK (Java 2 Standard Edition Software Development Kit), noto anche come JDK; la JVM rappresenta un software di appoggio per il JRE (Java Runtime Environment), o "ambiente Java", durante l'esecuzione di applicazioni scritte in Java.

In pratica, la Java Virtual Machine non è altro che un software con il compito di interpretare il linguaggio Java lato web, una "macchina virtuale" in grado di lavorare su differenti architetture hardware e di decifrare istruzioni scritte in un codice compilato appositamente per essa.

Il compito delle Servlet, è peculiarmente quello di eseguire determinate operazioni con la finalità di produrre dinamicamente, in output, codice HTML da inviare come risposta al browser del client che ha effettuato la richiesta di una qualsiasi risorsa presente nel server.

Dato che in pratica stiamo parlando di Web applications, qualche lettore pił inserito nel mondo della produzione per Internet avrà già pensato a una similitudine con le CGI (Common Gateway Interface).

Vi è però una differenza fondamentale tra applicativi prodotti tramite JSP e applications CGI: le prime infatti, una volta concepite non necessitano di un nuovo processo creativo per ogni chiamata, si limitano ad aspettare ed entrano in gioco al momento delle successive richieste, tutto questo con un notevole risparmio in termini di utilizzo delle risorse messe a disposizione dalla macchina server.

Naturalmente le Servlet sono "persistenti" ma non per questo necessariamente "immortali". Hanno un momento d'inizio (creazione), o meglio d'inizializzazione, consentito dalla chiamata del metodo init; un'attività vitale gestita dal metodo service al servizio delle successive chiamate; infine, vengono eliminate tramite il metododestroy.

All'occorrenza del metodo destroy, le Servlet "muoiono" ma non vengono dimenticate, saranno infatti archiviate in memoria tutte le informazioni necessarie per i successivi processi creativi.

Attenzione: Gli articoli su Tomcat presenti in questa sezione sono stati concessi in esclusiva per la pubblicazione a Mrwebmaster.it; ne è vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'autore e della redazione di Mrwebmaster.it.

Cerca nel sito
Per sito
Sviluppatore di applicazioni Web con competenze evolute nella progettazione delle basi di dati, autore per alcune delle pił importanti testate on line dedicate alla manualistica tecnica (HTML.it, MrWebmaster.it, Edit) e consulente per l'e-learning.
Tutte le categorie
Tutorial Random
I permessi su file e cartelle in UNIX
I permessi su un file o su una cartella riguardano la possibilitą di agire su un determinato contenuto da parte... Leggi l'articolo
Corsi online per sviluppatori
Corsi per Webmaster, Web Designer, Programmatori, Grafici e Sistemisti